goooodmoooorningitalia!

Ama la pigrizia

Ammettiamolo: la pigriza ci ha aiutati. 

Ci hanno chiesto di rimanere chiusi in casa e ci siamo così trovati a contatto con una dimensione nuova: il non essere sempre e costantemente impegnati. E abbiamo scoperto (per lo meno chi scrive ha scoperto) che questo nuovo stato di cose non è poi così male. 

Siamo stati bombardati per lungo tempo da messaggi che ci esortavano a muoverci, a fare, a raggiungere sempre nuovi obiettivi.

Ebbene, la comunicazione che incita alla pigriza è decisamente più creativa (e rilassante). Guardate la campagna informativa che ha realizzato questo artista israeliano.

Ma con calma. Non c’è fretta.