Che emozione!

Il dubbio

Il dubbio è quell’emozione che provi quando devi fare qualcosa, ma hai più di una possibilità di azione e non sai quale opzione dovresti scegliere.

La parola dubbio può fare riferimento sia al processo cognitivo che all’emozione spiacevole che questo porta con sé.

Se stai decidendo se nel tuo panino devi mettere prosciutto cotto o crudo, sei cognitivamente nel dubbio, ma probabilmente non starai provando una emozione spiacevole. Lo sfondo emotivo spiacevole è presente quando il processo di scelta può portare a conseguenze negative.

Ci sono alcuni fattori che influenzano l’intensità con cui si prova dubbio.
La prima è la gravità delle conseguenze che la scelta potrebbe innescare. Una decisione che potrebbe distruggere la tua carriera ha un peso decisamente più importante di una decisione che potrebbe rovinarti la giornata.

Il secondo fattore è legato alla poca differenza tra le opzioni a disposizione: se due possibilità sono ugualmente negative o positive, diventa molto più difficile scegliere, prolungando cosi il processo e l’esperienza emotiva.

Il processo cognitivo ed emotivo del dubbio è ampiamente studiato in Psicologia del Consumo, per comprendere il processo di scelta dei consumatori. Quando un cliente si trova a dover decidere tra un numero troppo esiguo di articoli, tenderà a ritenere che non è presente ciò che realmente cerca. Mentre se si trova davanti ad un numero troppo elevato di opzioni, tenderà a non scegliere o a rimandare l’acquisto!

mappa del senso di colpa

Per comprendere bene differenza tra senso di colpa e vergogna, allegata troverai una infografica esplicativa.

 

il dubbio al cinema

Il film di cui vi propongo una clip, è l’adattamento cinematografico dell’opera teatrale Il Dubbio (Vincitrice del premio Pulitzer nel 2005). Il cast comprende Meryl Streep e Seymour Hoffman ed è stato candidato a 5 premi Oscar. Ne consiglio la visione, ma per i temi trattati non è adatto ai bambini.

VAlerie Elizabeth moretti

Ha conseguito il Master in Counseling alla Midwestern State University, USA. Ha lavorato in qualità di Child Sexual Assault Counselor e successivamente come Sexual Assault Program Director per First Step Inc., centro per la cura e la prevenzione dell’abuso sessuale e della violenza domestica.

Ha insegnato corsi di Counseling presso la University of Maryland e collaborato con Alberto Pellai ricercatore dell’Università degli Studi di Milano, alla realizzazione del progetto Parole non Dette, per la prevenzione all’abuso sessuale infantile.
È autrice di manuali per docenti editi da Erickson e Franco Angeli.

Attualmente è responsabile scientifica di AttivaMente e svolge attività di formazione, supervisione ed intervento per numerosi enti pubblici e privati.
È facilitatrice certificata con il metodo LEGO® SERIOUS PLAY®.

Puoi seguirla sul suo profilo Linkedin.